Migliora le tue abitudini alimentari

Se stai pensando che è arrivato il momento per curare di più la tua alimentazione, stai compiendo una scelta che ha davvero tantissimi benefici.

Mangia bene, vivi meglio

Migliorare le abitudini alimentari è un passaggio essenziale per aumentare il nostro benessere (fisico e mentale), ma anche per prenderci cura della nostra salute e per rendere il nostro stile di vita più sostenibile.

La dieta personalizzata

“Mangiare sano” tutti (o quasi) sanno la teoria, ma pochi riescono a metterla in pratica.

Non è facile infatti seguire un’alimentazione equilibrata con la vita frenetica e caotica che spesso conduciamo.

Il modo più efficace per iniziare a mangiare meglio è quello di:

  • conoscere di più gli alimenti
  • capire quali sono le abitudini alimentari che necessitano di maggiore revisione
  • quali abitudini invece sono da incoraggiare


Creare quindi una dieta personalizzata, basata sui principi scientifici della corretta alimentazione, ma cucita come un vestito che si adatta a forme e misure diverse.

Il tuo benessere

Perché la dieta?

La parola non deve spaventare, perché “dieta” non indica necessariamente un regime alimentare caratterizzato da privazioni ma racchiude tutto ciò che ci definisce come individui che si alimentano: le nostre abitudini, i nostri fabbisogni, le nostre scelte, le nostre tradizioni.

Una dieta può essere ipocalorica, ma può essere anche tante altre cose, siamo noi a deciderlo in base alle nostre esigenze, necessità e scelte.

Il mio compito è quello di aiutare a creare una dieta sana, bilanciata e funzionale ai fabbisogni del paziente, che possono essere molteplici.

Ti è stata diagnosticata una patologia metabolica

E vuoi imparare a mangiare meglio per contribuire al miglioramento dei tuoi parametri di salute.

Vuoi ottenere un sano calo ponderale

O un miglioramento della composizione corporea e vuoi farlo in modo equilibrato.

Ti è stata diagnosticata un'intolleranza o un’allergia alimentare

E vuoi essere sicur* di seguire un’alimentazione che non ti porta a inutili privazioni o carenze nutrizionali.

Sei in gravidanza (o la desideri) o in allattamento

E vuoi sapere come curare la tua alimentazione in queste delicate fasi della vita.

Vuoi rendere la tua alimentazione più vegetale

E hai bisogno di una mano per imparare a preparare piatti completi ed equilibrati

Come funziona

Come nasce una dieta personalizzata?

Parlandoci, parlandone.

Durante la prima visita attraverso un attenta anamnesi verranno valutati lo stato di salute, gli obiettivi del paziente, la sua dieta, le sue scelte in campo nutrizionale.

Ci confronteremo su quale sarà il modo più adeguato per correggere le eventuali cattive abitudini alimentari, valorizzare quelle buone e verranno forniti consigli specifici su come migliorare la qualità dei pasti in modo pratico ed efficiente.

Dopo aver definito questi aspetti, si procederà con l’elaborazione di un piano settimanale personalizzato.

Il metodo

La visita e i controlli

Se nella prima visita si definisce quello che sarà il piano con cui iniziare il percorso, durante i controlli si effettueranno modifiche dello stesso (qualora necessario) e si daranno consigli e suggerimenti specifici in base agli obiettivi del paziente.

I controlli successivi alla prima visita, in termini di numero e frequenza, verranno decisi in base alle esigenze della singola persona.

La prima visita

Come prepararsi alla prima visita

Per effettuare le misurazioni con il bioimpedenziometro nelle condizioni ottimali bisogna  presentarsi a digiuno da almeno 1 ora e 30 e a vescica svuotata.

Porta con te

Esami del sangue non più vecchi di 12 mesi
Il referto medico inerente ad eventuali patologie in corso
Un’impegnativa compilata dal medico curante per “Visita Dietetica”

Puoi scaricare il modulo qui

Eventuali diete alle quali ci si è precedentemente sottoposti
Il diario alimentare compilato per un minimo di 3 giorni

Puoi scaricare il diario qui

Dove si svolge

Online o in studio

Visite online

Le visite online si svolgono da remoto tramite Skype. Potrai quindi rimanere comodamente a casa e dialogare con me in video call.

Clinica Juneco

C.C. Citylife • Piazza Tre Torri 1N09, 20145 Milano

Tel: 02 48002742

Ospedale San Raffaele

Via Olgettina, Milano

Tel: 02 26432020

Curie Clinique

Piazza Tevere, 22
San Donato Milanese (MI)

Tel: 0289767652

Studio Medico LA DIANA

Via Negroni 1/E, Novara

Tel: 328 4707766

Centro Vela

Via Enrico Bossi 8,
Como
Tel: 0316127654

Cosa dicono i pazienti

Testimonianze

Chi sono

Caterina, la tua dietista

Mi chiamo Caterina e sono nata e cresciuta a Lucca, dove ho vissuto fino al termine della triennale universitaria in “Dietistica”. Mi sono poi trasferita a Milano per la specializzazione universitaria, città dove attualmente vivo e lavoro.

Sono celiaca dall’età di 8 anni, non so se sia stato anche questo a far crescere in me una certa passione per la cucina, ma da quando vivo da sola ho iniziato a sviluppare un certo interesse per tutto ciò che per alcuni è proibito, che fosse il glutine, il lattosio, il nichel, lo zucchero, la carne.. non importava, l’obiettivo era creare dei piatti buoni, equilibrati e alla portata di tutti.

Negli anni, mentre studiavo, facevo tirocinio e muovevo i primi passi nel mondo del lavoro, ho capito che questo mio interesse verso la cucina poteva essere davvero utile a chi doveva seguire una dieta, qualunque fosse il suo obiettivo.

Pensai quindi a un modo per raccogliere tutti i consigli, le ricette e le indicazioni che ogni giorno fornivo ai pazienti e che si rivelavano davvero utili al fine del loro percorso e così è nato “Tra camice e grembiule”.

“Tra camice e grembiule” non è solo un blog di ricette sane e di articoli sulla nutrizione, è in sé anche una descrizione del percorso che mi piace intraprendere con i pazienti durante le visite: comprendere gli aspetti scientifici della dietetica, attraverso la riscoperta di una cucina sana e “cucita” sugli stili di vita di ognuno di noi.

Inizia a stare bene

Richiedi informazioni o prenota

FAQ

Domande frequenti

Decideremo il numero dei controlli insieme, in base all’obiettivo. Ti suggerirò la giusta frequenza ma sarai sempre tu a decidere come gestire le visite e il suo percorso. Ci sono persone che in totale autonomia riescono a raggiungere tutti gli obiettivi con solo due visite, altri che anche a distanza di anni mantengono una costanza nelle visite di controllo anche solo per avere un punto di riferimento per confronti, pareri e spunti.

I costi delle visite variano a seconda del centro nel quale viene effettuata. Il costo della visita online è standard di 70€, i controlli invece costano 40€.

La prescrizione medica è obbligatoria.

Deve essere fatta da un medico (medico di base o medico specialista) su carta bianca semplice intestata e firmata oppure puoi fargli compilare questo modulo.

Si, l’impegnativa medica è una forma di tutela del lavoro del Dietista. Lo stato di salute non va su fiducia, ma deve essere definito da un medico in modo che il dietista possa elaborare una dieta con la certezza di non rischiare di nuocere in alcun modo al paziente. 

Per effettuare le misurazioni con il bioimpedenziometro nelle condizioni ottimali bisogna  presentarsi a digiuno da almeno 1 ora e 30 e a vescica svuotata, e portare con sè:

  • Esami del sangue non più vecchi di 6 mesi
  • Il referto medico inerente ad eventuali patologie in corso
  • Un’impegnativa compilata dal vostro medico curante per “Visita Dietetica” (puoi scaricare il modulo qui)
  • Eventuali diete alle quali ci si è precedentemente sottoposti
  • Il diario alimentare compilato per un minimo di 3 giorni (puoi scaricarlo qui)

 

Attenzione: qualora non foste in possesso di esami recenti si prega di approfittare della visita dal medico curante per farsi prescrivere, oltre all’impegnativa, anche le analisi di routine che riterrà più opportune per una visita dietista.

Se si è affetti da patologie sono necessari degli esami del sangue recenti (che non siano stati effettuati più di un anno fa) o il referto di un medico specialista che però non abbia effettuato la visita più di un anno fa.

La necessità di ulteriori approfondimenti verrà eventualmente decisa durante la prima visita.

Per una persona in salute potrebbero essere necessari esami di controllo qualora gli ultimi siano stati effettuati molto tempo prima, ma anche in questo caso è difficile stabilire quali a priori, ogni cosa verrà decisa dopo il primo colloquio con il paziente.