semi di lino

Perchè consumare i semi di lino

Il lino è una pianta erbacea coltivata fin dai tempi degli antichi egizi.

I suoi frutti contengono piccoli semi di colore bruno che sono davvero ricchi di proprietà benefiche.

Omega 3

I semi di lino sono considerati una delle principali fonti vegetali di Omega 3.

Assumendone regolamento una piccola quantità possiamo garantire al nostro corpo il fabbisogno quotidiano di Omega 3 necessario per il nostro benessere.

Sono infatti un alimento molto importante per chi segue una dieta vegetariana o vegana, perchè contribuiscono all’apporto di quei grassi essenziali che solitamente troviamo nei derivati della pesca.

I semi di lino vantano anche un ottimo contenuto di fibra, sali minerali, proteine (20-25%) e mucillagini (10%) delle glicoproteine utilissime per il benessere intestinale (ammorbidiscono le feci favorendo il transito intestinale).

Modalità di consumo

Per beneficiare il più possibile del contenuto di Omega 3 dei semi di lino il modo migliore per consumarli sarebbe quello di utilizzarli a crudo (quindi non cuocerli) e tritarli o macinarli al momento del consumo. Potete farlo anche con un semplice tritatutto da cucina.

I semi di lino tendono a deperire abbastanza in fretta a causa dell’ossidazione degli omega 3, per questo è preferibile tritarli e consumarli al momento. In caso contrario teneteli in recipienti ben chiusi in frigorifero per non più di qualche giorno. Sempre per il rischio di ossidazione, acquistate confezioni piccole di semi di lino e tenere al riparo da luci e fonti di calore.

Per fare chiarezza:

  • Se lo scopo è quello di utilizzare i semi di lino per favorire il benessere intestinale allora possono essere consumati sia interi che macinati, preferibilmente accompagnati da cuore quantità di acqua utile per favorire l’azione delle mucillagini
  • Se lo scopo è quello di incrementare l’assunzione di omega 3 è meglio consumarli macinati al momento.

Consigli di utilizzo

Il modo più semplice per consumare una manciata di semi di lino macinati è quello di aggiungerli agli alimenti della colazione o degli spuntini, ad esempio:

  • Cereali
  • Yogurt
  • Muesli o granola
  • Frutta fresca o macedonia
  • Estratti o frullati

Si possono inserire anche nei pasti principali, aggiungendoli ad esempio in un’insalata, alle verdure (cotte o crude) o in un piatto di cereali. Evitate di aggiungerli nei piatti troppo caldi (ad esempio le zuppe) perchè il troppo calore potrebbe compromettere il contenuto di Omega 3; se invece li aggiungete per il contenuto di fibre potete utilizzarli interi sia nei minestroni che negli impasti per il pane.

Hai provato la ricetta delle energy balls con semi di lino e cioccolato?

Olio di semi di lino

Anche il prodotto della spremitura dei semi di lino è molto prezioso. Solo due cucchiai di olio di semi di lino al giorno basta per soddisfare il fabbisogno quotidiano di omega 3.

E’ inoltre ricco di vitamina E (un potente antiossidante) e di lecitina, un insieme di fosfolipidi utili al buon funzionamento del nostro cervello.

Per questo può essere molto utile, sopratutto per chi non consuma pesce, tenerne una confezione in casa e alternarlo di tanto in tanto al nostro olio extra vergine di oliva.

Come i semi, anche l’olio di lino ha dei problemi di conservazione. Gli acidi grassi polinsaturi di cui è ricco tendono a ossidarsi facilmente, per questo deve essere ottenuto da spremitura a freddo (leggete bene l’etichetta) e non può essere usato per la cottura e la frittura, ma sempre a crudo (preferibilmente non su portate troppo calde).

Per questo motivo l’olio di lino viene commercializzato in piccole bottiglie, ha un tempo di conservazione ridotto e deve essere protetto dalla luce e dalle fonti di calore (per questo è meglio conservarlo in frigo con il tappo ben chiuso).

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su email

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tra camice e grembiule

Ricette, suggerimenti per la spesa, articoli per provare a comprendere meglio il mondo della nutrizione e non solo..

Iscriviti alla newsletter settimanale, la ricevi ogni venerdì mattina alle 7.

Tra camice e grembiule

Ricette, suggerimenti per la spesa, articoli per provare a comprendere meglio il mondo della nutrizione e non solo..

Iscriviti alla newsletter settimanale, la ricevi ogni venerdì mattina alle 7.